Roncaglia & Wijkander a mani ferme per Save The Children
Posted by Roncaglia & Wijkander | 02/04/2012

Continua l’impegno di Roncaglia & Wijkander per le cause sociali. L’agenzia ha infatti realizzato per Save The Children il nuovo spot contro le pene corporali nell’educazione dei minori, nell’ambito della campagna “A MANI FERME – Per dire NO alle punizioni fisiche nei confronti dei bambini” all’interno del progetto europeo coordinato da Save The Children Italia, “Educate, don’t punish“, in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria (SIP) e l’Associazione Nazionale dei pedagogisti italiani (ANPE).

Secondo una ricerca promossa da Save The Children e realizzata da Ipsos, dialogo e ascolto si confermano i principali pilastri sui quali i genitori costruiscono il loro rapporto educativo con i figli – rispettivamente per il 50% e per il 35% di essi. Tuttavia più di un quarto dei genitori italiani ricorre allo schiaffo: lo fa qualche volta al mese (22%) – o quasi tutti i giorni (5%). A questi si aggiunge un 49% che lo utilizza eccezionalmente. In generale, un quarto delle madri e dei padri italiani, considera il “ceffone” un gesto con una valenza educativa.

Lo spot realizzato dalla Roncaglia & Wijkander, agenzia del Gruppo Roncaglia, il cui claim è “Uno schiaffo non finisce mai”, racconta con poche ed efficaci scene di come, utilizzando le pene corporali, s’insegna ai propri figli che uno schiaffo può avere più valore delle parole. Un gesto che verrà poi utilizzato anche dal figlio una volta cresciuto e diventato padre, come una catena difficile da interrompere. Con questa nuova Campagna, Save the Children non vuole colpevolizzare i genitori, ma anzi aiutarli, dimostrando che è possibile mantenere disciplina e autorevolezza attraverso modelli educativi non violenti.

L’organizzazione inoltre intende promuovere un dibattito nel paese, con l’obiettivo di aiutare a sviluppare modelli di genitorialità positiva, basati sul dialogo e su regole che non prevedano la violenza come metodo educativo.

Fausto Nieddu, direttore creativo del Gruppo Roncaglia e Matteo Bernardi, direttore creativo associato della Roncaglia & Wijkander, sono gli autori della campagna. La produzione è di Cinelios Produzioni.

Alcuni dei nostri clienti