Si chiudono i Cannes Lions 2016, delineando i trend globali della comunicazione.
Posted by Gruppo Roncaglia | 27/06/2016

Come ogni anno, il Cannes Lions International Festival della Creatività non solo ha riunito sulla famosa Croisette la community mondiale dei creativi e premiato con gli ambiti Leoni le campagne che si sono distinte nelle 24 categorie previste dagli Award, ma ha anche fatto il punto sullo scenario internazionale della comunicazione e sui trend a livello globale.

La 63esima edizione dei Cannes Lions ha visto infatti un ricco palinsesto di interventi, workshop, occasioni di networking e di confronto, che hanno aperto il dibattito su alcuni temi particolarmente ‘caldi’ e attuali nel mercato globale della comunicazione, evidenziando quelli che sono i cardini su cui la creatività deve necessariamente misurarsi, già oggi, e sempre più in un prossimo futuro, per essere ‘vincente’.

Storytelling, Branded content e Utilizzo della Tecnologia sono i principali trend emersi da questa edizione 2016 dei Cannes Lions,

Se la comunicazione più efficace è quella che riesce a stabilire una relazione con il proprio consumatore, il miglior modo di farlo è quello di raccontare e creare ‘storie’ che possano coinvolgerlo. Lo strumento più adatto a farlo, the king of storytelling, è il video e multicanalità e tecnologia offrono oggi potenzialità davvero infinite per raggiungere l’utente, a partire dai formati ‘live’, passando ai canali social come prima distribution platform, fino alla user experience nel canale mobile sempre in crescita secondo le ultime ricerche (il 60% della popolazione mondiale sarà parte dell’audience mobile entro il 2019).

Che la video adv sia protagonista assoluta dello scenario contemporaneo è confermato del resto anche dall’ultimo rapporto di eMarketer: Digital Video Trends Q2 2016 che, analizzando il mercato del digital video USA, prevede una crescita a doppia cifra da qui al 2020 fino a superare i 16,6 miliardi di dollari di valore, con il 72% degli inserzionisti che sceglierà piattaforme social, YouTube in testa, per i propri investimenti (in Italia, l’analogo mercato è in crescita, secondo i dati PoliMI del 34% nel 2016 per un valore di circa 490 milioni di euro).

Anche Yahoo, proprio durante i Cannes Lions, interpretando il trend del content marketing e dell’offerta di strumenti attraverso cui ‘raccontare storie’, ha lanciato Yahoo Storyteller, una suite completa di funzionalità per il branded content attraverso cui sviluppare, distribuire e misurare contenuti premium di brand, sfruttando l’esperienza editoriale di Yahoo, gli extensive data e il native adv con Yahoo Gemini.

Strumenti sempre più personalizzati dunque al servizio del ‘racconto dei brand’ e sviluppo tecnologico che influenzerà sempre più proprio ‘COME’ raccontare storie, aprendo ad una innovativa forma narrativa, più divertente ed  ingaggiante.

“Al Festival di Cannes, che come ogni anno abbiamo seguito con attenzione"commenta Armando Roncaglia, Presidente di Gruppo Roncaglia  "un intero padiglione espositivo, oltre all’omonimo Award, è stato per la prima volta dedicato all’innovazione. Lions Innovation: uno spazio di confronto ed esplorazione ad alto tasso di spettacolarità di dati e tecnologia come catalizzatori di creatività. A partire da Google e dal successo di pubblico e di business dei 360 live video su You Tube, si è ampiamente parlato delle nuove frontiere della comunicazione così come saranno influenzate dalla tecnologia: i concetti di realtà virtuale, realtà aumentata, mixed reality, intelligenza artificiale, stanno rivoluzionando le nostre esperienze e diventeranno i protagonisti della comunicazione dei prossimi vent’anni. Da parte nostra, l’esperienza di Cannes di quest’anno ha dato nuovi stimoli e nuova energia nel guardare sempre avanti, pionieri in creatività ed innovazione."

Alcuni dei nostri clienti