smart & The Jackal una campagna di grande successo firmata Uruk.
Posted by Gruppo Roncaglia | 21/05/2015

In un’era in cui l’advertising si è spostato in Rete, è importante per un brand raccontare il proprio prodotto di punta online? È utile coinvolgere dei digital influencer per generare buzz intorno alla campagna? La risposta è sì e l’esempio lampante è l’ultima campagna di smart Italia, che per il lancio delle nuove Fortwo e Forfour e per presentare le innovative caratteristiche della city car tedesca, ha scelto URUK lab, neonata seeding agency del Gruppo Roncaglia, uno strumento pensato per mettere a disposizione dei clienti la diffusione di contenuti in rete. 

Ma cosa vuol dire seeding? Cosa fa nello specifico un’agenzia come URUK lab? Letteralmente, equivale a seminare ed è quell’attività volta a proporre contenuti creativi alla rete, attraverso una rete di blogger e influencer, con l’obiettivo di ottenerne la pubblicazione nei loro blog, siti web o forum per generare il passaparola, innescandone la diffusione virale. In altre parole, l’attività di seeding può essere paragonata a quelle di media planning nella comunicazione tradizionale, con un potenziale decisamente più ampio. 

Per raggiungere il miglior risultato possibile in termini di viralizzazione dei contenuti pubblicati, per la campagna smart sono stati coinvolti i the Jackal, volti noti delle video parodie che portano la loro firma, con l’intento di mettere in scena un’esilarante web serie, in cui i talent star con base a Napoli, partiti da Youtube e con all’attivo più di 50 milioni di visualizzazioni, sono i protagonisti insieme alle vetture. Quest’operazione commerciale virale, che ha raggiunto e superato con successo i traguardi prefissati, ha avuto come obiettivo quello di comunicare agli utenti il lancio della nuova smart e del primo portale di booking online per automobili, http://www.smartforstore.it/, sul quale è possibile prenotare la propria vettura con pochi click. 

Grazie all’intensa e capillare attività di seeding pianificata da URUK lab e all’ampia fanbase dei the Jackal, il promo e i 5 episodi originali, andati online dal 3 febbraio scorso su YouTube, hanno generato più di 1 milione e 350 mila views, superando di 4 volte gli obbiettivi iniziali del cliente, con un + 296% di visualizzazioni garantite. Un ottimo investimento a margine dei risultati ottenuti. Più di 18 mila like ai video su YouTube, oltre 14 mila Mi Piace ai contenuti condivisi su Facebook e una vasta rassegna stampa tra blog, portali di settore e quotidiani online. 

“Attraverso la produzione di un video virale, siamo in grado di raccontare il brand e di veicolarne la campagna sul web, spingendo i contenuti in rete per incuriosire il pubblico, invitando gli utenti stessi a partecipare alla campagna. – spiega Salvatore Tomasello, Managing Director di URUK lab - L'obiettivo è generare il passaparola, innescando così la propagazione virale, massimizzando i risultati di comunicazione e di marketing.” 

Oggi infatti la comunicazione tende a valicare i confini dell’advertising tradizionale per esplorare media e metodologie alternativi, ottenendo risultati sorprendenti. I sempre crescenti investimenti nel marketing virale da parte delle aziende appartenenti ai settori più vari, dall’automotive, al fashion, passando per il food, ne sono la dimostrazione, un trend che il Gruppo Roncaglia ha saputo cavalcare, dando vita proprio a URUK lab, ottava agenzia del gruppo. 

“Il web, e in particolare i social network, hanno rivoluzionato il modo di fare comunicazione, ora il video advertising è il futuro e chi non è in grado di cavalcare questo cambiamento è destinato a rimanere distante dal successo. – spiega Armando Roncaglia – Solo grazie all’unione di professionalità sempre aggiornate si può arrivare a cogliere le immense opportunità che questo settore offre. Se pensiamo che ogni mese, solo su Youtube, vengono visualizzati video per 6 miliardi di ore, possiamo renderci conto di quante siano le opportunità per le aziende che, con coraggio, decidono di cimentarsi in questo campo, raggiungendo un'audience vastissima e sempre maggiormente profilabile per interessi, genere, età, e provenienza geografica."

Il Gruppo Roncaglia ha subito sposato il binomio nuova smart – The Jackal, credendo fermamente nel potenziale virale della combinazione, e, a margine del successo della campagna (il primo episodio della web series già nelle prime 48 ore ha totalizzato più di 300 mila views) la lungimiranza è stata confermata. È proprio vero, ormai su Internet trovi tutto “Adesso anche la Smart”.

Alcuni dei nostri clienti